martedì 15 febbraio 2011

Ikea, the day (almost) after

Due settimane fa abbiamo affrontato un gran casino e siamo andati all'IKEA.
Pioveva.
La Fiorentina non giocava.

quindi

tutta la provincia di Firenze convergeva verso l'IKEA. Ma di questo, abbiamo già abbondantemente disquisito.

Abbiamo comprato un bellissimo letto sopraelevato per il Nano, con tanto di copertura in stoffa con fantasia di astri e spazio siderale.

Ieri glielo abbiamo montato.

Cioè, IO gliel'ho montato.
E' venuto appositamente mio suocero al mattino, per aiutarmi a montare questo stupendo lettino.

Siccome mio suocero è un uomo tutto d'un pezzo, lui le istruzioni non le guarda. E siccome mio suocero è anche un fottuto superuomista e non tollera che le donne sappiano fare i lavori maschili, mentre io guardavo le istruzioni e riordinavo le viti per affrontare più serenamente il montaggio, con la sua brugolina personale avvitava, avvitava, avvitava dei pezzi a casaccio.

"Guardi che sta facendo un macello" gli comunico (io a mio suocero do del lei)

Mi lancia uno sguardo di disprezzo "Eh ma si capisce benissimo che questo pezzo va qua".



Il risultato finale è stato un letto che non stava in piedi. Aperto su un lato.

I buchi per le viti non combaciavano.

"Questo letto è sbagliato, dovete riportarlo all'IKEA, vi siete fatti gabbare. Lo sapevo che vi fregavano anchevoinondatemairettaseandavatealmobilificiovimontavanotutto. Adesso vado a pranzo e poi nel pomeriggio avrò altri impegni, se avete bisogno chiamate, eh"

Si è cacciato in tasca la sua brugolina personale, ed è scomparso nel nulla.

Io allora mi sono messa lì ed ho smontato tutto, con sottofondo musicale di parolacce.
Ci sono diventata scema.
La cosa peggiore che può capitare ad uno che deve montare un letto IKEA, a parte la perdita della brugola o delle viti, è il dover smontare qualcosa montato male e doverlo rimontare.
C'è veramente da perdere il cervello.
Alla fine, verso sera, ho avuto la meglio sul maledetto trabiccolo, e a furia di menare mazzate, sono riuscita a montarlo.

Quando il Nano è tornato dall'asilo, era tutto un grido di felicità per questo lettino nuovo.
Ha telefonato a tutti per raccontare del suo lettino nuovo, e non vedeva l'ora di andare a letto.
Difatti si è messo il pigiama di corsa, e si è lanciato nel suo lettino tutto felice.
Si è svegliato ancora entusiasta, ha raccontato a tutti i suoi amici del suo bellissimo lettino nuovo, non ha pensato altro per tutto il giorno.
E quando è arrivata la sera, si è coricato tutto contento.
Nel nostro.

16 commenti:

Stresserentola ha detto...

eh no, eh no,
dimmi che il nano ha chiamato il nonno e gli ha detto quanto era bello il suo lettino nuovo, perchè tu gliela hai fatta fare sta telefonata al nano, verooooo?

LaDistratta ha detto...

Ahahahaahaha!!! Scusa, non c'è niente da ridere lo so....anche mio figlio con la cameretta nuova ha fatto lo stesso: mi ha seriamente illuso di essermi liberata di lui, ma la seconda notte si era già stancato della bella novità. Tre anni e dorme ancora in camera nostra, perlomeno non nel nostro letto....va bè, bisogna rispettare i loro tempi e blablabla...spero solo si sposi presto!

Anonimo ha detto...

Noi Amazzoni della Brugola e della Chiaveastella sappiamo benissimo che la prima cosa da fare tornati dall'ikea è guardare a lungo le istruzioni , soprattutto i disegnini delle viti e di quello che non va fatto.
Giulia

Anonimo ha detto...

Eh, già! E' sempre triste constatare che tutti quei film dove c'è l'uomo bricoleur che aggiusta tutto e assembla ogni cosa sono solo finzione cinematografica.
Un pò come Rambo che si cuciva il braccio senza anestesia :un uomo vero, rude, capace di tutto...poi guardo mio marito che è pronto a chiamare l'ambulanza al solo pensiero d'avere (forse) un pò di febbre!

Suzy :)

Anonimo ha detto...

Se volete nascondere a vostro marito una cartella sul computer rinominatela "manuale istruzioni"... funziona!

mammamicia ha detto...

ecco se ho capito bene, anche io stavo per comprare il mitico lettino con tenda blu di stelle (che tra l'altro è pure in offerta) ma non sono più molto convinta....

Lupina ha detto...

ecco, il lettino in questione è proprio quello.
Si monta con l'ausilio di brugole e bestemmie.

barbamamma ha detto...

i miei figli ci hanno impiegato un anno ad addormentarsi nei loro letti ikea.......ma alla fine ce l'ho fatta!!! non demordere!!!

Anonimo ha detto...

Noi abbiamo avuto lo stesso problema con un amico..."ci penso io, vi do una mano e in mezz'ora questa libreria Billy è pronta!"...risultato? Lo scaffale superiore del Billy nero non è nero ma truciolato!! Adoro seguire le istruzioni dei mobili ikea, monterò più lentamente ma almeno nel modo giusto!
sarina86

Livio Cotrozzi ha detto...

passavo per caso è c'ho inciampato... hai un delizioso modo di raccontare, te lo dovevo dire.

chechi ha detto...

sulle istruzioni dei mobili ikea ci sono tutte le indicaizoni e i disegnini possibili meno l'indicazione più importante: "tenere fuori dalla portata di MASCHI e bambini. Lasciare il montaggio a sole FEMMINE".

Amber In Zombieland ha detto...

Il cosleeping non avrà fine e si abbatterà su di voi fino a quando il vostro figlio minore non avrà compiuto 16 anni!
ahahahahahahah

orma ha detto...

Quel lettino è davvero bello, ce l'abbiamo anche noi e sotto c'è una rete con materasso (ho 2 bimbe).
Avevamo iniziato a montarlo io e le mie pupattole guardando attentamente le istruzioni, poi è arrivato a casa mio marito...

Anonimo ha detto...

auguri al nanetto !!

Giulia ha detto...

ahahahahah sto ridendo da sola come una scema, come sempre quando leggo i tuoi post!! A noi è successo lo stesso con la Bubi, il letto nuovo l'aveva gasata al punto che non ci voleva dormire se non mi stendevo anch'io vicino a lei... ovviamente addormentandomi come un sasso a mia volta.

Anonimo ha detto...

A Bruxelles avevamo una casa IKEA montata con me alla lettura delle istruzioni e Toto al montaggio: che se provavamo a scambiarci i ruoli succedeva il pandemonio strutturale...
Leela