lunedì 27 dicembre 2010

Nonna Lupina

"Mamma, quando sarò grande come te avrò un bimbetto nella pancia.
Sarà una femmina e si chiamerà BUDELLA. Poi farò anche un figliolino maschio, e lo chiamerò GIANCARRO.
Con i miei due figliolini andrò in giro, li legherò ad un filo e li trascinerò per una gamba.
Staranno sempre sempre sempre con te, mamma.
Vedrai come sarai felice!"

Figlio mio, è proprio necessario?

7 commenti:

Parvula Scrivens ha detto...

Questo bambino è fortissimo!
Però è decisamente una fortuna che sia maschio...

Enrico* ha detto...

Non ha le idee molto chiare... Però qualche budella nella pancia ce l'ha già!! :-)

stresserentola ha detto...

Che donna fortunata che sei ;-)

Anonimo ha detto...

Tachi...era almeno un annetto che non venivo a spulciare nel tuo blog....ma non hai mai pensato di farne un libro? Sei una forza...

pollywantsacracker ha detto...

miii, poi budella me la presentate!
ciao, polly

Parvula Scrivens ha detto...

Lupina, se passi dalle mie parti, c'è una sorpresina per te! ;-)

Anonimo ha detto...

ma e' mostruoso!