venerdì 14 novembre 2008

Malanni

Il Nano ha la fffffebbbbre.
La fffffebbbbre è una malattia tipica dei nani, dona loro dei riflessi verdastri ed ha la capacità di stendere al tappeto tutti quelli che incontra sul suo cammino. Tutti, meno i Nani-veicolo, che con 39 e mezzo riescono a tenere testa al resto del mondo.
La fffffebbbbre è una patologia seria, ha un sacco di f e di b, e come tale merita il massimo rispetto. Non si sa da cosa derivi. Si sa solo che c'è.
E' leggermente più grave della febbre normale. Il numero di f, moltiplicato per il numero di starnuti emessi in un giorno, dà la temperatura massima raggiungibile dall'ammalato, solo che di solito non si sta lì a contare e la cosa viene risolta in altra maniera.
La fffffebbbbre si misura col tererereretrrommrtro, che è uno strumento cilindrico, contenente mercurio. Oppure, nella variante lupiniana, è un coso comprato dal Gig in piena crisi di paternità il secondo giorno di vita del Nano - oddio, se gli viene la febbre con cosa gliela misuriamo? mai mandare un uomo da solo al Bimbo Center -, costituito da un pezzo di plastica con una specie di obiettivo fotografico sulla sommità superiore, ed un display in quella inferiore.
Il tererereretrrommrtro va usato in una certa maniera.
Si avvicina ad una certa zona della testa, compresa tra la fronte e la tempia, si muove avanti e indietro a piacere ad una certa distanza dalla pelle, si aspetta il segnale acustico - biiiiiip - , e si legge il display.
Il tererereretrrommrtro non va buttato per terra, cosa che è probabilmente già avvenuta, dato che il segnale acustico non è più biiiiip ma sgnac, non sa più dare una temperatura definitiva ma preferisce non sbilanciarsi troppo, diciamo che dà un range variabile tra i 36.00 ed i 40.00, e ti ritrovi ad usare il vecchio metodo della tastata sulla fronte. Il tererereretrrommrtro è politicamente corretto, ma inefficiente.

Il tererereretrrommrtro a noi ci sta un po' sul culo. Per fortuna c'è chi lo sta eliminando giorno per giorno.
"Mamma, ciò fffffebbbbre?" mi chiede il Nano col posho che gli cola fluentemente dalle narici.
"Non lo so, Nano. Bisogna misurarla."
"Pendo tererereretrrommrtro." E di solito, casca per terra una decina di volte prima che il Nano riesca a portarmelo.
E adesso rimaniamo in attesa di scoprire, questa fffffebbbbre del cavolo, quanto durerà.
E quanti saranno i morti e i feriti.
Intanto, il Gig ha già il suo bel pizzicorino in gola.

7 commenti:

MadreSnaturata ha detto...

...mia cognata (medico) mi ha regalato una striscetta che appoggi alla fronte e cambia colore se il nano è febbricitante. Se cambia colore la striscia gli infliggo il supplizio della misurazione, altrimenti no! ;-)

LGO ha detto...

Qui il tererereretrrommrtro non si usa più, vale la tastata empirica. Se ti scotti, parti con la supposta...(è l'ippocrate locale che l'ha ordinato, eh, mica io). Ci si stressa di meno. Comunque, spero che a questo punto sia già passata!

Miriam ha detto...

Potresti dargli una "tachipirinha"!:D

Battutaccia: lo so! Non ho resistito..hihi!

Bacino a te e al piccolo ;)

Miriam

Anonimo ha detto...

Ma tu, quanti rammarichi hai?
Passa da me e dilli ;)
Leela

Anonimo ha detto...

Ma tu, quanti rammarichi hai?
Passa da me e dilli ;)
Leela

Gorgoglio ha detto...

Il mio (che di anni ne ha 36) pur di non misurare la temperatura ha rotto l'ultimo termometro...e ancora dice che è stato un incidente :))

mamikazen ha detto...

Uh, il mio quello piccolo sono tre settimane che ci ha i suoi allegri mocci, mentre io son due giorni che sono stesa a letto da una sinusite fulminante devastante. E' davvero incredibile come il posho minorile diventi letale per gli adulti, dovrebbero farci seri studi sopra.