sabato 22 marzo 2008

L'Amministrazione Gig

Oggi sono tornata alle otto di sera, dopo una giornata di reception sulla quale preferisco glissare.
Il Nano oggi era in Amministrazione Gig. L'Amministrazione Gig è l'ente preposto a subentrare al posto mio, e di solito si occupa di altro.
Devo dire che l'Amministrazione Gig ce la mette proprio tutta, ma non ha le tette, e la cosa di per se' lo fa partire già svantaggiato. Il Nano in Amministrazione Gig indossa gli stivali di gomma in casa, ha facoltà di attingere liberamente alle scatole dei biscotti, calpesta e lancia i libri della libreria e fa in sostanza il cazzo che vuole. L'Amministrazione Gig non fa molto caso agli abbinamenti di colore tra pantaloni e maglia e scambia allegramente i calzini, non conosce differenza tra maglia del pigiama e t-shirt, ed è molto più volta alla sostanza delle cose che all'apparenza.
L'Amministrazione Gig, nonostante la genuinità degli intenti, oggi non è riuscito a portare a termine con successo i suoi propositi manageriali: al mio ritorno ho trovato un Nano addormentato con addosso il maglione e i pantaloni della tuta e con una testa cotonata come quella della Vanoni. Quando mi sono chinata su di lui per baciargli quelle gote rosse addormentate, mi sono accorta che un certo odorino proveniva dal suo Santo Pannolino: il Nano ha fatto la cacca, ed è stato messo a letto con l'allegro fagottone.
Adesso si aspetta con pazienza che il Nano si risvegli per provvedere alla catarsi del Sacro Deretano, consci che questo addurrà molti lutti agli Achei (ma anche ai Lupini).

Però l'Amministrazione Gig ha avuto la delicatezza di togliergli i calzini.

5 commenti:

Meva ha detto...

scherzi...i calzini puzzavano :) Ma almeno erano dello stesso colore?

Anonimo ha detto...

Dall'età di sei mesi, quando soo tornata al lavoro, Chicca se la è smalloppata il Toto. Che se la cavava alla grande ma che si perdeva in alcuni dettagli, in particolare dimenticandosi puntualmente di pettinarla e vestendola con abbinamenti degni di uno sfollato dal terremoto del Belice.
Ora Chicca è cresciuta e si pettina e veste da se quindi anche questi due problemini sono risolti. Quando torno la sera la casa è un disastro di piccoli disordini ma lei splende come una dea ;)
Leela

misultin ha detto...

l'amministrazione di mio marito mi ha mostrato, oggi, due bimbe digiune, spettinate, che a mezzogiorno morivano di fame perchè "siamo usciti tardi e nei bar erano finite le brioches...." Aggiungi che una era vestita come un'esquimese, l'altra praticamente era Barbie Caraibi....Tieniti stretto il GIG, va....

thecatisonthetable ha detto...

Io vi adoro. Tutti. Anche il fagottone.

alleg67 ha detto...

scusa, ma cosa ti aspetti da un uomo?