domenica 25 maggio 2008

Le Grandi Scoperte

Ho fatto una scoperta grandiosa. E mi domando come diavolo abbia fatto io fino ad ora, a destreggiarmi nella giungla della mia ruvida femminilità, senza sapere praticamente niente di questa cosa.

Per tonificare il corpo esistono il Pilates, lo step e l'aerobica, e per tonificare la mente è sufficiente una buona dose di letteratura. Ma per la vagina? No, dico, la nostra parte più intima?

Ebbene, ho scoperto che esiste una ginnastica specifica per il nostro organo riproduttivo. Io di questa cosa non ne sapevo proprio niente. Fortuna che la Badante mi ha illuminata, così adesso anch'io faccio parte dello stuolo di donne fortunate e consapevoli delle proprie muscolature nascoste, che tonificano il proprio pavimento pelvico. Evviva!



Confesso che ho pensato che si trattasse di una roba faticosa. Già l'idea di preparare la borsina da palestra, con gli asciugamanini rosa e le ciabattine, mi spossa. E invece no: pare che non si debba portare la propria vagina in un centro specializzato o in una palestrina, in mezzo a tante altre vagine sudate e depilate (che mi vergognerei pure un po', diciamolo, e forse verrei pure segnalata alla Forestale). La ginnastica vaginale ha un elegante nome da ginecologo tedesco del III Reich, Kegel, e non fa sudare nemmeno un po'.

Consiste nel mettersi lì, concentrarsi e contrarre, rilasciare, contrarre, rilasciare, contrarre, rilasciare. La si può fare dovunque. Adesso, ad esempio, mentre son qua con la mia bella divisa da hostess di compagnia aerea sgarrupata e fingo di rispondere ad una mail, sto facendo la ginnastica di Kegel. Ma potrei anche sfruttare il tempo in cui sto in fila allo sportello dell'ufficio visure del Catasto, oppure mentre scelgo i cetrioli al Sidis, per tonificare il mio pavimento pelvico, se non fosse che dopo un po' il contrarre-rilasciare-contrarre provoca delle smorfie simili a quelle involontarie per trattenere i mal di pancia improvvisi, col risultato di sembrare una a cui scappa qualcosina. Non mi stupirei se la prossima volta in cui faccio gli esercizi di Kegel in pubblico qualche gentile signora mi indicasse la toilette.

"Ginastica di Kegel serve miliorare tuo raporto di seso", mi rivela la collega Badante Rumena.

Il mio rapporto di sesso migliorerebbe già di parecchio se si trombasse, ma questo evito di dirlo, che non voglio far sfigurare il Gig. Che poi è mica colpa sua: diciamo che da quando esiste Il Più Potente Anticoncezionale al Mondo (che poi sarebbe quel coso che assumiamo da un anno e mezzo buono nostro malgrado, che agisce in maniera potentissima sui freni inibitori e che si sveglia sul più bello ululando mammaaa), le occasioni non sono esattamente così frequenti.

"Ginastica di Kegel ha cambiato mia vita", rivela la Badante in un rigurgito di onestà.

Anche la mia vita allora sta per cambiare. Potrò impiegare il mio tempo libero per dare un senso alla mia vita intima. Magari qualcuno penserà che quella ragazza in sovrappeso che fa le smorfie ritmicamente abbia la sindrome di Tourette, ma io saprò che non è così, e guarderò in faccia al futuro stringendo le chiappe e facendogli il gesto dell'ombrello.
E quindi adesso me ne sto qua, buona buona ad aspettare la fine della giornata lavorativa (ore 22.30, porcavacca), stringendo e rilasciando ritmicamente, fino a che qualcuno mi farà notare che oggi sono strana, e che sembra proprio che io abbia qualcosa che non va.
Tzè. E io me la riderò sotto i baffi, oh se me la riderò! Grazie, dottor Kegel. Non è ancora cambiato nulla nella mia vita, dato che sono consapevole dell'esistenza della tua santa ginnastica soltanto da 24 ore, ma mi sento già più donna.

19 commenti:

sobritish ha detto...

uuuhhh...la kegel...qui appena resti incinta te la menano in continuazione...la insegnano ad ogni visita e corso pre/post parto...
che ti devo di'...io la fece piu' per paura di diventare cliente delle tena lady dopo il parto! :)

Anonimo ha detto...

Leggo generalmente in incognito, ma questa lo chiamava.
Io della ginnastica avevo gia' letto nelle varie elucubrazioni di Jacopo Fo. Ma guarda come sono "avanti" all'estero, che in un catalogo per mamme trovi anche l'allenatore automatico (io devo dire che sono quasi curiosa :o):
http://www.jako-o.com/produkt/en/produkt_detail.mb1?mb_f020_id=RYdL4VEzTpULWQPWH6&fag=eu&lang=en&set=3&subset=&suchtext=&detail=on&g_id=49611&s_id=5000249&p_id=5000998&k_id=37774&mb_v301_s=1&mb_v301_g=5&back_sid=5000249&back_gid=49611&group_sortiment=&wmnr=&mb_v301_ch=43681
Buon allenamento
alessandra

Lenina ha detto...

a me l'hanno insegnata per far riprendere i muscoli dopo il parto visto che avevo leggere perdite.

Fra l'altro mi spiegavano che fatta in modo regolare diminuisce del 60-70% il rischio di perdite urinarie dopo la menopausa.

Degli altri utilizzi non sapevo :p

Leela ha detto...

Immagino che la Forestale abbia altre gatte da pelare, piuttosto che la tua ;)
Leela

PIKU ha detto...

ossignur, s'impara sempre qualcosa dalla lupi, buon allenamento.
:) PIKU

MadreSnaturata ha detto...

Anche a me l'hanno insegnata al corso pre-parto dell'ospedale...però, Lupi, nonostante la Kegel, dopo aver partorito il vitello io avevo sì bisogno del tena Lady!

GONZO ha detto...

La Kegel è utilissima non solo pre e post parto o per migliorare (e non poco, ve lo assicuro) il sesso, ma anche per prevenire e conseguentemente evitare i vari prolassi di cui soffre una percentuale imbarazzante di donne ad una certa età e...l'incontinenza.
E' vero.

Leela ha detto...

Sarà, ma è più noiosa di un rapporto sessuale ;)
Leela

Anonimo ha detto...

Si, ma poi il rapporto ne guadagna assaje...
Gonza

serialmama ha detto...

ne ho sentito parlare molto, ma in effetti non l'ho mai praticata, mi sono limitata a l'esercizio di bloccare il flusso di pipì e poi riprendere.
devo dire che anche dopo il secondo parto per fortuna non ho riportato conseguenze, ma non è escluso che la provi per fare concorrenza alla lupina che ci vuole schiacciare le noci con la passera ehehehhe

bianca ha detto...

Anch'io l'avevo imparata al corso preparto. Se migliori il sesso, questo lo ignoro, immagino sia necessario fare sesso.
Riprenderò l'allenamento, hai visto mai...
;)

aidi ha detto...

questa storia di perdite e prolassi ha fatto scendere la mia voglia di maternità sotto zero..ma per quanto tempo si deve contrarre e rilasciare?minuti, ore??
lupina illuminami!

De kokende mamma ha detto...

A me ha fatto tanto anche il Pilates, che ci sono pure esercizi per il pavimento pelvico. In un sex-shop women friendly avevo pure comprato le famose palline consigliate dalle ostetriche, ma mi scordo perennemente di usarle (comunque in seguito a ciò basta digitare sex-shop e Amsterdam su google e salta fuori il mio blog).

Lupina, col senno del poi, ti dico che la voglia di fare ginnastica a letto in effetti torna il momento in cui l'effetto vivente della stessa ginnastica comincia a dormire tutta la notte ((nel mio caso: dopo risp. i 3 e 5 anni) e tu ti senti soddisfatta della tua vita e di quello che fai.

Il Kegel è un'ottima e santa cosa, è che mi scordo di farlo. Però se lo metti come banner ("ti stai ricordando di fare gli esercizi Kegel?"o una frease del genere) magari ogni volta che ti leggo me ne ricordo.

Ciao,
Ba

piattinicinesi ha detto...

sempre meglio tenersi in allenamento mia cara, non si sa mai...

Jes ha detto...

Mo me lo segno...

thecatisonthetable ha detto...

Oggi, da me, c'è arrivato qualcuno che ha digitato "mi piace mostrare i perizoma"...

Che io manco lo metto mai, il perizoma...

billo ha detto...

mai provati esercizi più noiosi. ma pare che servano.
sugli anticoncezionali....noi con due abbiamo raggiunto la pace dei sensi. il nirvana.
quindi posso anche non farli i pallosi esercizi, tanto....
sob
billo

alkanna ha detto...

era un pò che non passavo...Mi sono scompisciata dalle risate...forse è il caso di fare anche io qualche esercizio di kegel...
ciao!

lacuoca ha detto...

lol!!!
"il più potente anticoncezionale del mondo" ormai fa parte del ns lessico familiare...
ti ho citato qui :)