lunedì 5 maggio 2008

Lupipertecnological

E' avvenuto il miracolo.

Lupina è una donna imbranata, inciampona, ridacchiona ed approssimativa. Si veste come una commessa dell'UPIM, è inefficiente e cialtrona. Arriva sul posto di lavoro perennemente in ritardo, spesso con patacche d'unto e di cibo nanesco, coi capelli spaventati, i baffi, le occhiaie.
Non sa mai dove ha messo le cose, perde le tracce delle sue pratiche, si dimentica istantaneamente di quello che sta facendo e fa delle figure cazzone, da pigliare un badile e sotterrarsi.
Lupina, insomma, è una frana. In confronto alle due colleghe irreprensibili e perfettine, con la riga da un lato e l'orecchino glamour, fa proprio una magra figura.
Però.

Però da qualche giorno è avvenuto un miracolo. Lupina fa finta di ricordarsi le cose, simula un grandissimo controllo della situazione. E poi è considerata un genio del computer solo perchè è in grado di configurare una stampante (sticazzi!), usare excel (addirittura le formule! Stupore generale di fronte alle cifre che si addizionano per magia sotto gli occhi delle colleghe!), e pensate un po', se la email aziendale per un pomeriggio smette di funzionare, reimposta pure i parametri. Ma che magie! Urca, che cose difficili che sa fare Lupina! Acciderba, che disinvoltura nell'uso del mezzo informatico!
Lupina sa persino pulire la pallina del mouse (ebbene, riconosco che non siamo proprio al top dell'hardware, in questo ufficio) senza dover per forza chiamare il tecnico.
Piovono richieste da tutte le parti. Lupina, mi togli i segnacci da word? Lupina, mi insegni a fare una tabella? Lupina, ma come si fa a scrivere un listino su due colonne? Lupina, ma come fai a spostare il cursore nel punto giusto per scrivere, che io devo sempre mettermi lì a fare puntini con la barra spaziatrice, e poi mi tocca star lì a contarli?
Lupina adesso è diventata l'Intoccabile Regina della Tecnologia. Quando non sa fare qualcosa, esce fuori con l'incomprensibile frase ad effetto: "Ma io Windows non lo conosco tanto bene, io lavoro su Linux". E sebbene Lupina sia di mostruosa incompetenza in fatto di computer e tecnologia ( e dico solo che ancora non si spiega la magia della luce del frigo che si spegne quando chiudi lo sportello), in confronto a queste due capre è il Bill Gates della Costa Etrusca.

Da qualche giorno Rossellabrescia mi vede con occhi diversi. Improvvisamente sono stata inserita nel novero delle persone alle quali rivolgersi con la vocina da topogigio.

Mi ritengo una miracolata. Graziesignoregraziee!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, Lupina, continua così che vai fortissimo...
Ci mancano solo alcuni effetti speciali, ma riservateli per i momenti più difficili: 1) stupire RB e presenti con alcuni tocchi di autentica genialità wordesca (vedi inserimento di word-art, immagini varie, ecc.); 2) realizza una minuscola presentazione di powerpoint (una cosetta non impegnativa, insomma) con le foto più buffe di RB & C. scattate col tuo cellulare, mettici pure una musica suadente e frasi tipo "ecco le mie adorate colleghe di lavoro"... Sai che risate...
Un saluto a te, al Gig e al nano.
Occhidiprato

PIKU ha detto...

attenzione Lupina, la voce da Topogigio è terribilmente pericolosa, potrebbe ritorcersi contro di te, è una lama a doppio taglio, occhi aperti la RB che conosciamo tornerà non appena avrà imparato a farsi le Maiuscole da sola...
ciao ciao Paola

mamikazen ha detto...

Attenta a non cadere nel gorgo dello sfruttamento. Te lo dico per AMARA esperienza!
Un enorme bacio informatico...^^

misultin ha detto...

EVVAI Lupi!

My ha detto...

sta cosa dell'informatica puo' diventare una bella rottura. Visto che ho un blog me la smenano che io sono "capaca col compIUter" e mi chiedono le cose più astruse.....e vaglielo a spiegare che basta fare NUOVO POST e scrivere :-P

alice ha detto...

Ma io lo sapevo, che alla fine ti saresti conquistata il lato topogigesco della capa!
Che in fondo, io pure, durante il mio processo di inserimento lavorativo attraverso sempre 3 inevitabili fasi:
I (al colloquio)= sembra sveglia, la pigliamo.
II (primi giorni di lavoro)= madre mia, questa è una rincoglionita irrecuperabbile, mettiamola a leccare francobolli.
III (dopo un mesetto di lavoro)= però però... forse nel cervello oltre ai criceti a pure della materia grigia! Vuoi vedere che...

Quindi, Lupinz, ben arrivata al III livello!
Io sto ancora al II per un paio di settimane eh!
Alice lavoratrice

Lupina ha detto...

Alice, ma non è che siamo la stessa persona?
Anch'io risplendo ai colloqui, faccio schifo i primi giorni e poi mi ripiglio.
Però devo stare attentissima, perchè purtroppo nel mio caso sussiste anche una fase successiva: come mollo un po' la tensione, mi sbraco e mi dimentico le cose, anche le più elementari.

Non mi vergogno a dirlo, sto anche prendendo una roba per la memoria.
Ovviamente salto parecchi giorni di trattamento perchè mi scordo di prenderla.

thecatisonthetable ha detto...

Tutto sta a capire se il fatto che parli in topogigese è una fortuna sfacciata o una sfiga colossale...

;-)

mammaepoi ha detto...

mènghia, aiuta anche me -che oltre ad essere una frana come da te descritta nelle prime righe, nun ci capisco una sverza nemmeno in tecnologia! ps "capelli spaventati" la ricorderò per sempre

Anonimo ha detto...

evviva lupina! www.mammenellarete.it