martedì 6 novembre 2007

L'angolino della dieta

Si inaugura oggi una nuova rubrica, in tema con gli avvenimenti di questo periodo.

Ho mangiato delle sbobbe infami. Con la minestra d'acqua, bietola e sedano senza sale, senza pasta e senza formaggio abbiamo davvero toccato il fondo (del tegame).
Non immaginavo che la mente umana potesse concepire una schifezza triste come quella.
Mi solleva solo il fatto che un giorno rientrerò in certi abitini da sensualissima sirena terrestre da far venire il mal di testa solo a pensarci.
A proposito di mal di testa, mi faccio una scialba tisanina senza zucchero.

Coraggio.

5 commenti:

My ha detto...

solo quello? :-(

la simo ha detto...

minestra d'acqua mi fa tanto guerra in russia !!
su, non lasciare che ti abbattano.
tira dritto a testa bassa.

bacioni
simo

sono mulan ha detto...

Resistere, resistere, resistere!!!

Hel Maedb ha detto...

Ma la tua Dottoressa Cattiva è una malata di mente!
Su una rivista della nonnalontana c'era questo titolone:
"Il dietologo: mangiatelo al posto di carne o pesce"
Era riferito ad un articolo sul formaggio, ma così fuori dal contesto, si può capire un'altra cosa.
Bisognerebbe prenderlo alla lettera, sono certa che ti passerebbe la fame.

alessandra ha detto...

Ma e' veramente cattiva! Bollitura di bietola, bleah...
A me i nutrizionisti policlinici mi dicevano di non mortificarsi troppo, altrimenti non si regge sui tempi lunghi necessari.
Comunque: crema di zucca a poche calorie.
Prendi pezzi di zucca, li fai fare con poca acqua e un po' di dado vegetale ( e' permesso?) a pressione. Quando e' fatta frulli e aggiusti il sapore con Curry e zenzero. Buonissima. Anche il piccolo l'ha apprezzata (per sbaglio) a dieci mesi.
In bocca al lupo
alessandra