giovedì 4 ottobre 2007

In farmacia

Il Lupino è ancora vittima di una strana sindrome influenzale, che pare si curi benissimo con l'agitazione sfrenata dei pollici sul gamepad della Playstation, ma nella quale ripiomba bruscamente ogni volta gli si proponga di apparecchiare la tavola, rispondere al telefono e sorvegliare il Nano affinchè non si procuri troppi traumi cranici. Il Gig, insomma, è enormemente lagnoso ed accusa i soliti sintomi da malattia terminale, costringendomi a dei tour de force su e giù per casa quando io preferirei occuparmi di cosine più simpatiche. Ha inoltre rispolverato una serie di maglioni da marinaio norvegese e calzettoni da caccia, accusando un principio di assideramento da febbre, che per un attimo mi hanno seriamente fatto temere una prematura vedovanza.

Per il benessere del Gig, quindi, è necessario recarsi in religiosa processione verso la più vicina farmacia, arraffare un farmaco a caso spacciandolo per cura mirata contro quello specifico ceppo influenzale, inventarsi una posologia sostenibile ed aspettare che avvenga il miracolo.

Ma siccome Lupina fa le cose per benino, stavolta in farmacia ci va animata dalle migliori intenzioni.
Signora Farmacista: "Buongiorno, Gentile Cliente. In cosa posso esserle utile?"
Lupina: "Mi serve qualcosa che sia efficace contro l'influenza."
Signora Farmacista: "Le do questo farmaco qua, che è miracoloso e la guarisce in un minuto."
Lupina: "Non importa la velocità di guarigione: l'importante è che dia sonnolenza. Molta sonnolenza."
Signora Farmacista: "E' per suo marito, vero?"

Come avrà fatto a capirlo? Diavolo di una farmacista.

8 commenti:

lasimo ha detto...

di recente nelle pubblicità televisive degli antinfluenzali hanno aggiunto la dicitura "può avere effetti collaterali anche GRAVI"...io e il Capo che eravamo grandi consumatori di bustine effervescenti siamo nel panico totale...ci aspetta un durissimo inverno !!!

Zampetta ha detto...

Anche Gatto fa così, sembra sempre che stia per morire...
Le farmaciste secondo me rispondono sempre a donne incrisi per troppe lamentazione maritali.

DeaMusa ha detto...

Magari dal tono che hai uato per chiederlo :P

unodicinque ha detto...

Finiamola di parlare degli uomini come dei lamentosi inetti, pronti a cogliere il più piccolo sintomo di malattia per eludere fastidiosi compiti familiari.
Devo tirare fuori la sindrome pre-mestruale?!?!? :o)))

Pasi79 ha detto...

ottima soluzione è la cura "o la smetti o nonteladopiùfinoallaprossimaeraglaciale". dovrebbe funzionare. è un po' drastica, ma siccome noi maschietti abbiamo limitate capacità di ragionamento, per non correre il rischio....so di alcuni amici che sono guariti miracolosamente in pochi secondi. e addirittura alcuni hanno anche smesso di avere spasmi davanti alla playstation.

Pasi - Paracelsa

Lupina ha detto...

@ u8nodicinque:
Sindrome premestruale? Sarebbe quella roba che ti viene 15 giorni prima delle mestruazioni e ti dura circa un mese?

Avercele, le mestruazioni. Io è dal dicembre 2005 che non le vedo. Almeno potrei accampare scuse.

GONZO ha detto...

fantastico, se trovo una farmacista che mi capisce al volo come questa la faccio ricca, alla faccia del gonzorte, che tanto non se ne accorgerà perchè sedato...
a presto, gb e cattiva

billo ha detto...

io, per rendere la vita facile al coinquilino, tra gravidanze e allattamento, sono quasi quattro anni che non soffro di SPM...potrebbe fare anche lui qualcosa per me, ogni tanto???? invece no. anche lui sembra moribondo appena gli viene il raffreddore....
billo polemica