mercoledì 17 ottobre 2007

Strani Nani.

La quiete regna sulla campagna toscana. I gatti ronfano ad occhi socchiusi, beati nel sole autunnale. Le foglie dai platani si staccano pigre, e planano dolcemente sull'erba soffice. Lupina gratta un foglio di carta con una bic, scrive e scrive, e non è la sceneggiatura di un romanzo, e tantomeno il Ghilardi della Settimana Enigmistica: è la lista della spesa per domani, c'è gente a cena ed è penosamente a corto di fantasia.
Ad un certo punto, l'aria è squassata da grida selvagge, la terra si sfalda in nugoli di polvere ed è attraversata da un Nano di corsa, ancora al telefono con quello di stamattina.
Il Nano ha decisamente scoperto il telefono.
La cosa pare però aver aggiunto un succoso ingrediente alla vita segreta del Nano: la letargia.
Le radiazioni assorbite dalla testa nana hanno provocato una sorta di coma letargico nel piccolo di casa, il quale non appena ha staccato dalla conversazione con l'Interlocutore Misterioso, si è afflosciato sul seggiolino dell'auto e pensosamente ha chinato la testa. E si è addormentato.
Erano le cinque e mezza del pomeriggio.
Adesso sono le nove.
E non si è svegliato.

Sarà una lunga notte, questa, per noi Lupini. Che strano Nano.

4 commenti:

la simo ha detto...

svegliarlo no ??!!!

buona pazza nottata !!
simona

Lupina ha detto...

Non svegliare il can che dorme.

My ha detto...

hai visto???
era tutto il giorno che glielo diceva al tipo per telefono!!! "cugè cugè cugè"

e alla fine ce l'ha fatta!

Freestyle ha detto...

o_O se il mio si addormenta alle 17.30 e alle nove ancora dorme .... si prospetta sicuramente notte insonne o_O